Se anche tu credi sia giusto avere un’eccellente assistenza, non solo prima e durante l’acquisto, allora leggi.

 

Quante volte hai acquistato un prodotto facendo una media tra il prezzo più alto e quello più basso? Immagino spesso. A quel punto avrai pensato di aver trovato la giusta via di mezzo tra “qualità e prezzo”, non è vero? Con questo cosa voglio dire? Mi spiego. Se sei arrivato a questa conclusione, il 77% delle volte ti sarai preso una fregatura, o avrai comunque avuto solamente l’illusione di aver concluso un affare.

 

Sicuramente i primi mesi sarai rimasto soddisfatto, ma poi puntualmente incombe il primo problema. Allora sicuro di te, ti rivolgi presso il tuo rivenditore. A quel punto succede una cosa giustamente inaspettata: l’assistenza post vendita si rivela un incubo! 

Ma andiamo con ordine; qua sotto leggerai quello che per legge, dovrebbe essere rispettato.

“La garanzia di legge (due anni) è riconosciuta dal venditore del prodotto in ottemperanza al Codice del Consumo ed alla legislazione vigente in materia”; vedi la guida per il consumatore sul sito dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, di cui riportiamo l’articolo. 

Quello che non ti dicono, è che spesso quando ti recherai dal venditore per reclamare un malfunzionamento del prodotto o una semplice assistenza, esso cercherà di scaricare il barile su di te o sul produttore. Cosa significa?

Che il negoziante non essendo anche il produttore del portone sezionale, finisce sempre per riversare sul consumatore gli oneri di riparazione o spedizione del bene al produttore. E anche quando egli fa ciò che la legge gli impone, spesso fa pesare questo diritto del cliente come fosse un piacere personale.

Nonostante la legge sia molto chiara, ancora oggi la garanzia resta imbrigliata in un’assistenza postvendita inadeguata. Eppure la norma è chiara: per due anni dall’acquisto la legge ti tutela in caso di difetto del prodotto o non conformità a quanto promesso.

Poi, però, sembra quasi che i “dettagli pratici” subiscano l’interpretazione personale dei negozianti.

  • Chi paga le spese di riparazione?
  • E quelle di spedizione del prodotto al centro di assistenza tecnico?
  • Se l’ho comprato online la garanzia è sempre valida?
  • Chi paga le spese di spedizione ed installazione del prodotto in sostituzione?

Insomma, un susseguirsi di rimbalzi di responsabilità tra negoziante e produttore che, per te, nella “migliore” delle ipotesi si tradurrà quantomeno in una grande perdita di tempo.

E sarà proprio allora che ti accorgerai di quanto sia vero il detto” il tempo è denaro” o “chi meno spende più spende”.

Una volta effettuato un acquisto, con una spesa non da poco, perché rischiare di avere inutili problemi?

ED UNA VOLTA TERMINATA LA GARANZIA DI LEGGE?

 

Se, durante la garanzia di legge,  pensavi di essertela cavata “solo” con una perdita di tempo, d’ora in poi per ogni inconveniente sarà allarme rosso!

Partiamo dal presupposto che, molto spesso, se il prezzo di un qualsiasi prodotto è “troppo bello per esser vero”, semplicemente non è vero!

Inizialmente non ti dissero che ciò che per te doveva essere un affare, era solo un modo per attirarti nella trappola del prezzo al rialzo.

Ovviamente non potevi sapere che da quel momento in poi, per ogni bisogno, anche il più semplice degli interventi, avresti dovuto spendere centinaia di euro; anche 300/400€, ne vediamo tutti i giorni, credici. 

Capita perché non essendo loro stessi i produttori, non hanno dei tecnici interni alla rivendita, ma solo degli installatori che forniscono le proprie prestazioni a seguito di un ulteriore compenso.

Ti è mai capitato che la tua caldaia si sia inceppata, e una semplice chiamata al rivenditore per ricevere assistenza, si sia trasformata in una spesa di 100€ solamente per ruotare una valvola in 5 minuti?! Ecco, intendo questo.

In quanto dei semplici rivenditori, non possono permettersi di sobbarcarsi il costo di mantenimento dell’assistenza al cliente. Nemmeno per la più piccola delle manutenzioni, neppure durante la garanzia.

Potremo continuare con una serie di ulteriori esempi, ma se sei una persona come noi, credo non ce ne sia bisogno. Vi consigliamo di tenere a mente il detto, “non si nasconde la polvere sotto il tappeto”.

 

Noi di Laclà ti garantiamo che, se ci accorderai la tua fiducia, tutto quello scritto in questo articolo non ti accadrà; ora ti spiego il perché. Siamo noi stessi produttori, venditori ed installatori di ogni nostro portone sezionale. Disponiamo sempre, in loco, di ogni singolo pezzo di ricambio, e senza dubbio siamo pronti a fornirti assistenza molto più rapidamente di chiunque altro nostro competitor che dovrà rivolgersi altrove. Non incapperai mai in attese interminabili o in rimbalzi di responsabilità tra chissà quante persone, ricorda che puoi sempre venire a trovarci di persona in casa nostra. I nostri tempi di consegna sono più rapidi. E non dimenticare che grazie ad un processo di produzione artigianale che abbiamo sviluppato in oltre 20 anni, specializzandoci SOLO nella produzione di portoni per garage, ti garantiamo un prodotto più duraturo rispetto alla concorrenza. Se vuoi evitare inconvenienti richiedici informazioni, o un preventivo gratuito.

 

Ti garantiamo:

  • Consegna del prodotto più rapida del 40%
  • Efficienza di assistenza più rapida del 65%
  • Risparmio sui pezzi di ricambio del 30%
  • Prodotti più duraturi nel tempo del 30%